L’educazione digitale e gli smartphone

L’educazione digitale e gli smartphone

Prime riflessioni sull’educazione ad un uso consapevole e critico dello smartphone

Parte I: Quando lo smartphone?

La domanda più attuale e complessa che i genitori devono affrontare rispetto alla vita digitale dei propri figli è quella relativa al momento di acquistare uno smartphone.

Questa domanda arriva in una giornata serena in cui la questione viene lanciata dal proprio pargolo così: lo sai che M. ha avuto uno smartphone dai suoi genitori?

Molto spesso è infatti all’interno della scuola che i bambini, già nella primaria, si confrontano con qualcuno che ha già raggiunto il privilegio di possedere uno smartphone e sa farlo valere nel gruppo trasformando i propri genitori in supereroi moderni capaci di superare in un lampo tutte quelle ansie e preoccupazioni, che invece appartengono alla stragrande maggioranza dei genitori, rispetto a questo dispositivo digitale.

Quando questo accade la vita in famiglia non è più così tranquilla finché i genitori non prendono una posizione chiara e precisa sulla questione e la chiariscono ai propri figli.

Come si decide a che età un figlio può avere uno smartphone?

La prima risposta a questa domanda è che nessuno a parte i genitori può valutare il momento in cui il proprio figlio è pronto per uno smartphone.

Solo i genitori conoscono la maturità dei propri figli, la loro capacità di rispettare degli accordi presi in famiglia ad esempio sulle piccole responsabilità in casa: mettere in ordine la camera, i propri giochi, dare una mano a sparecchiare etc.

E solo loro conoscono le competenze digitali dei propri figli e, ancora più importante, la loro comprensione dei rischi e delle opportunità del mondo digitale che con lo smartphone si fanno portatili.

Il primo passo non è allora chiedersi quando acquistare uno smartphone ma quando mio figlio è pronto per uno smartphone.

Nell’infografica che segue ho individuato alcuni elementi da valutare prima di decidere sull’acquisto di uno smartphone.

Si tratta di una proposta attiva per i genitori: se alcune aree ancora non sono ben chiare sarà proprio nostro compito adoperarci per promuoverle e rendere così nostro figlio non solo pronto allo smartphone ma all’intera vita digitale che uno smartphone permette di vivere.

In questo possiamo farci aiutare da un attivo dialogo digitale in famiglia con le nuove domande quotidiane  favorendo un confronto attivo in famiglia sulle questioni digitali.

Non dimenticate, se ne avete voglia, di scrivere nella sezione commenti (che trovate in fondo alla pagina): vi siete già trovati ad affrontare questo dilemma? Come è andata?

A presto con la seconda parte dedicata alle regole da adottare in famiglia sull’uso dello smartphone!

Mio figlio e’ pronto per uno smartphone?

Autore dell'articolo: redazione

redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *